SARDEGNA – PULA: LA ZONA PEDONALE CAMBIA SCRITTA E DIVENTA INTERNAZIONALE @troDNews@

sdr

PULA. Una manovra improvvisa. Poi la curva e il cartello per la zona pedonale di Pula.

Chiaro, preciso, sobrio: KEEP CALM AND POBA, si legge a caratteri cubitali. Finalmente – dopo le numerose proteste che hanno invaso la ridente cittadina turistica di Pula – è arrivata la svolta. Da oggi in poi – a prescindere – nel cartello piazzato all’ingresso della zona pedonale di Pula campeggerà la scritta “Poba”. E chi non la capisce “sono razzi suoi”, sussura un passante inviperito. Poi – in aggiunta – per chi passerà nonostante il divieto oltre la multa ci sarà una passata di puntere in arrivo. Garantite

LA SVOLTA. “Secondo me è un’idea geniale– sorride con i denti Azamar Entursiao della Noche de Travesura dellas Pelotas per gli amici Vrancoa me le puntere piacciono molto. Quando ero piccolo mia mamma me ne dava a manetta e si vede che sono cresciuto sano”, racconta mentre cerca di far roteare  la testa a 360 gradi. “E poi non c’è niente di male – gli fa eco eco eco eco Anemone di Mare, mentre pende il sole sugli scogli – Poba è una scritta internazionale. La capiscono anche a Tresnuraghes figurati”.

IL LIETO FINE. Per circa dieci minuti – questa mattina – il varco è rimasto in sperimentazione fino a quando Cenzino Sgavatore – nutrizionista in pensione – ha iniziato a fare retromarcia/prima a manetta di fronte al varco di piazza del Popolo. Al punto che ad un certo punto la scritta sul tabellone elettronico è cambiata. E’ infatti comparsa la dicitura “Ammincullu”. Ma questa è un’altra storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ricerca personalizzata

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>